I colleghi, vecchi e nuovi, hanno bisogno di comprendere a fondo le scelte didattiche fondamentali di ciascun Dipartimento, per poter agire con coerenza e anche per proporre ben mirati interventi di cambiamento.

Le famiglie devono conoscere quali scelte caratterizzano la nostra proposta, per  rilanciare un patto educativo di cui tutti possiamo davvero essere corresponsabili.

L'amministrazione scolastica ha esplicitamente dato come obiettivo del progetto Wikischool lo sviluppo di un prototipo di curricolo per la scuola secondaria di primo grado.

La società intera si sta interrogando sui problemi della scuola e uno dei temi più dibattuti è proprio la natura e il senso della scuola media.

Alla luce di tutto ciò dedicheremo l'annuale percorso di ricerca alla esplicitazione di principi metodologici, contenuti essenziali e obiettivi prioritari che caratterizzano i diversi segmenti del curricolo e ne fanno, ci auguriamo, un insieme organico quale deve essere.

Fasi e materiali

Il Seminario iniziale, in cui ribadire gli assunti concettuali di base ed effettuare una prima raccolta e condivisione delle idee in proposito

Intervento introduttivo del Dirigente, Paolo Cortigiani
Presentazione a cura del Coordinamento
Risposte dei docenti

Il percorso di lavoro dei Dipartimenti, in cui riorganizzare la documentazione didattica (programmazioni, UDS), corredando i diversi percorsi di un corpus di testi che ne descrivano genesi e senso

Il Seminario finale in cui proporre un contributo concreto nel dibattito sulla scuola media, che dialoghi con le posizioni finora assunte da diversi intellettuali: quali sono i reali limiti e le fragilità di questo segmento di scuola? Può il nostro curricolo proporsi come alternativa virtuosa alle mancanze denunziate?

In primo piano

Percorso di ricerca: il curricolo ‘ideale’ come curricolo orientante (2017/2018)

Nel portare a conclusione il proprio lavoro di riflessione condivisa su senso, scopi e caratteristiche del curricolo della scuola 'di mezzo', i docenti della Scuola don Milani intendono intraprendere un nuovo percorso di ricerca partecipata che si focalizzi sulla relazione tra il curricolo proposto, in tutte le sue componenti, e la valenza spiccatamente orientativa di questo segmento scolastico.

Nel definire tale processo, dunque, si terrà presente il consueto paradigma di ricerca, per cui, a partire da concreti problemi rilevati dalla comunità, si ipotizzano possibili soluzioni, accompagnate da una opportuna chiarificazione concettuale degli elementi richiamati e da una loro traduzione operativa, in termini di azioni concrete, adeguatamente monitorabili.

 

Tecnologie a scuola

La scuola - che dal dicembre 2015 è diventata Scuola 2.0 - è impegnata da tempo nell'attività di riflessione e documentazione sulle pratiche didattiche che coinvolgono (anche) gli strumenti digitali. Da un lato nelle attività ordinarie legate alla didattica in classe, dall'altro nella responsabilità del centro di formazione LabTd.

I docenti della scuola, che cercano di sfruttare il valore aggiunto offerto dagli strumenti tecnologici, sono consapevoli del fatto che l'introduzione della tecnologia nella quotidianità della didattica formale comporta un ripensamento delle metodologie di insegnamento e un'accurata selezione delle diverse tipologie di contenuti.

A questo uso e al periodico aggiornamento degli strumenti utilizzati, si accompagna la necessità di riflettere, analizzare e valutare le ricadute l'uso degli strumenti stessi sul piano cognitivo, relazionale, organizzativo.

Questo viene fatto sia nelle attività condotte in aula (Le proposte formative sulle TIC; Documentare: uno spazio specifico per la didattica metacognitiva; Le iniziative di condivisione virtuale con gli allievi: una mappatura ragionata e critica), sia nelle strutture organizzative della scuola (la Commissione Tecnologie è una della commissioni strategiche della don Milani), sia nei momenti di studio e riflessione pensati per i docenti interni ed esterni e per il territorio (pubblicazioni, corsi nel LabTd).

Educare alle differenze

Tavola rotonda di riflessione e formazione sul tema dell'educazione alle diffenze, nell'ambito degli interventi per l'educazione alla cittadinanza democratica e la lotta alle discriminazioni

Incontro con Edoardo Martinelli

Edoardo Martinelli, allievo di Don Milani e continuatore del messaggio pedagogico del Priore di Barbiana, ha visitato la scuola Don Milani ha assistito ad alcune lezioni.

 

 

Istituto Onnicomprensivo
Onnicomprensivo

 Piattaforma don Milani
ptf

Piattaforma Labtd
ptf labtd

Unità didattiche strutturate
udst

Canale youtube
youtube don milani

Facebook don Milani
Fb scuola