LogoDonMilaniLibroAperto

Ricerca sulla percezione dell'equità nelle attività scolastiche (2007-2008)

Progetto Equità- Climi di classe, climi d'istituto
Tema: Contesti di apprendimento

Il progetto si colloca nell’ambito del Percorso “Una diagnosi dell’equità dei sistemi scolastici per progettare azioni migliorative” promosso dal Comune di Genova, Ufficio Patto Scuola con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, della Facoltà di Scienze della Formazione, della Direzione Regionale del Ministero della Pubblica Istruzione.

Al Percorso hanno aderito in totale 19 scuole della Provincia con una notevole diversificazione dei filoni tematici prescelti fra cui: formazione classi, capacità di cittadinanza, giustizia come possibilità di essere felici, definizione del concetto di equità, il sistema di valutazione, la continuità, uguaglianza di opportunità …

Obiettivi

- Versante docenti: avviare pratiche riflessive sui “contesti di apprendimento” intesi come pluralità di dimensioni che costituiscono il setting entro cui l’apprendimento si realizza e si declina, tanto nel senso disciplinare quanto su percorsi trasversali alle materie.

- Versante alunni: Agire sui contesti educativi - offrendo un ambiente facilitante ed una pluralità di occasioni formative, prestando attenzione alle modalità di apprendimento di ciascuno per favorire l’equità, intesa come:
- rispetto dell’identità di apprendimento dei singoli alunni;
- potenziamento delle capacità dei singoli;
- recupero delle situazioni di svantaggio

- Monitorare e Studiare i processi al fine di restituire modelli di utilizzazione virtuosa degli strumenti di analisi e di studio statistico dei dati
 

Principali attività svolte

1 Individuazione dei soggetti da coinvolgere

2 Progettazione di un percorso di formazione e/o autoformazione iniziale su temi quali:

  • Stili di apprendimento …
  • Contesti ….
  • Climi di lavoro …
  • Uso degli spazi …

3 Ascolto di docenti ed alunni su:

  • In quali situazioni ritengono di imparare meglio (alunni)
  • Quali contesti ritengono più efficaci per l’apprendimento (docenti, alunni)
  • Quali stili didattici sentono come più congeniali (docenti, alunni)
  • Dove ciascuno (docente, alunno…) riesce a dare il meglio di sé?

4 Costruzione strumenti di osservazione – documentazione

  • Questionario di autovalutazione, formazione dei gruppi per i focus

5 Utilizzazione degli strumenti predisposti per l’analisi dei dati raccolti e loro formalizzazione

6 Rielaborazione dei dati che emergono e riprogettatazione dei percorsi del curricolo e dei contesti di apprendimento in relazione ai punti problematici

Documentazione

- Scheda di progetto (POF)
- Riferimenti teorici
Percorso progetto e fasi di lavoro
- Attività parallele
 - Seminario 2008
- Chiusura progetto-Azioni migliorative