Poesia

TitoloPoesia
AutoreLisa Dell'Utri Vizzini
Abstract

Dal corpo alla poesia. L’unità didattica è volta ad esplorare la percezione della realtà attraverso i cinque sensi tramite l’utilizzo di linguaggi verbali e non verbali per arrivare alla creazione di un personale linguaggio poetico da parte degli alunni.

L'avvio dell'unità sulla poesia è una breve uscita didattica ad inizio di anno scolastico, possibilmente in ambiente naturale,  durante la quale gli studenti sono invitati ad interagire con la natura e con le strutture architettoniche eventualmente presenti con azioni corporee, e a produrre testi di scrittura creativa ed elaborati grafici sulle suggestioni ricevute (sensazioni fisiche, emozioni, colori, suoni, odori, più in generale percezioni).

Conclusa l'attività esterna, in classe si dà inizio al percorso di scrittura creativa durante la quale sono proposti brain storming sulle parole relative all’esperienza, giochi  di parole, esercizi sul lessico e sui campi semantici finalizzati alla scelta di un binomio di opposti, un sostantivo e un aggettivo, punto di partenza per costruire versi e componimenti poetici.

Se è previsto il coinvolgimento di altre discipline, gli alunni parallelamente si cimentano nelle attività di grafica o di musica collegate all'uscita; l’insegnante di musica interviene durante il percorso con varie modalità: fa registrare le poesie ai ragazzi, cercando insieme a loro un’intonazione adatta all’intenzione dei versi, trova temi musicali da accostare alle produzioni scritte, o li fa cercare ai ragazzi stessi. Le registrazioni delle voci, con le poesie e con i lavori grafici sulle percezioni, possono essere combinati insieme per dare vita ad un prodotto finale multimediale.

Keywordspercezioni poesia cinque sensi linguaggi figure retoriche campi semantici lessico gioco scrittura creativa brain storming
ClasseSeconda
Discipline Coinvolteitaliano
CompetenzeCOMUNICARE IMPARARE AD IMPARARE PROGETTARE COLLABORARE E PARTECIPARE
PFUDimostra una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le proprie idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni. Dimostra originalità e spirito di iniziativa. In relazione alle proprie potenzialità si impegna in campi espressivi, motori ed artistici che gli sono congeniali. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.
Durata10 moduli
NoteLa peculiarità del percorso consiste principalmente nella sperimentazione del passaggio da un linguaggio comunicativo ad un altro, dal non verbale al verbale, pratica generalmente poco sfruttata, partendo da un medesimo oggetto di osservazione (l'ambiente naturale). Un ulteriore punto di forza è la costante condivisione dell’intero percorso da parte di tutti gli attori, unita alla “gestione paritaria” dell’attività e della sua evoluzione; gli alunni arricchiscono costantemente, ciascuno con il suo contributo, il percorso dell’unità didattica che è quindi il risultato della effettiva partecipazione di tutti. I ragazzi acquisiscono competenze specifiche in diverse discipline. Il percorso sulla poesia e sulle percezioni è portato avanti ed ampliato fino al termine del triennio.
Bibliografia

Donatella Bisutti, La poesia è un orecchio, Feltrinelli Kids, 2012, Milano

Paolo Gentiluomo, IL POEMIFICIO manualetto per farsi versi d'artificio, D'IF edizioni, 2003, Napoli

Stefano Bartezzaghi, ACCAVALLAVACCA Inventario di parole da gioco, Bompiani, 1992, Milano

Maria Teresa Serafini, Come si scrive, strumenti Bompiani, 1992, Milano

Dino Buzzati, La boutique del mistero, 31 storie di magia quotidiana, Oscar Mondadori, 1977-1990, Milano

Anna Maria Testa, La parola immaginata, Pratiche Editrice, 1988, Milano

Ersilia Zamponi e Roberto Piumini, Calicanto. La poesia in gioco, Einaudi, 1988, Milano

Snoopy, Esercizi di scrittura creativa, 1988 e Il manuale del giovane scrittore creativo, Mondadori, 1987, Milano

Ersilia Zamponi, I Draghi locopei Imparare l'italiano con i giochi di parole, Gli Struzzi, Einaudi, 1986, Torino

L'ALBERO DELLE PAROLE Grandi poeti di tutto il mondo per i bambini, a cura di Donatella Bisutti, Feltrinelli, 1979, Milano

Gianni Rodari, Grammatica della fantasia Introduzione all'arte di inventare storie, Piccola Biblioteca Einaudi, 1973, Torino

 

Questa unità didattica contiene 3 fasi

ordine titolo attività obbiettivi materiali
1 Uscita didattica Breve gita in ambiente esterno nella quale sono proposte attività corporee (correre, saltare, inoltrarsi con gli occhi bendati in luoghi sconosciuti all'aperto o in amb [...] Introdurre l'approccio alla percezione del mondo attraverso i cinque sensi.  [...]
2 Percorso di scrittura creativa Brain storming, esercizi lessicali, appoccio al linguaggio poetico; in particolare l'insegnante insisterà sull'utilizzo delle figure retoriche di suono e sui giochi [...] Apprendere gli aspetti tecnici del linguaggio poetico.  [...]
3 Creare versi Con tutto il materiale raccolto e con le suggestioni ricevute gli alunni producono le loro poesie, in gruppo e poi individualmente. Sperimentare il linguaggio poetico e le potenzialità del lessico della lingua italiana. Cimentarsi con la produzione di testi poetici.