Geografia quantitativa 1

TitoloGeografia quantitativa 1
AutoreDocenti del Dipartimento interdisciplinare di Laboratorio Tecnico-Scientifico Prima documentazione: Urgeghe - Villani Revisione 2016: Traverso - Bertone - D'Elia - Donadio - Suberati
Abstract

L'intervento didattico pone al centro la dialettica tra dimensione quantitativa e dimensione qualitativa nell’affrontare problematiche di tipo geografico-sociale.

L’attività di insegnamento/apprendimento è caratterizzata da azioni mediate dalla tecnologia volte alla definizione, creazione, consultazione di banche dati di tipo quantitativo per indagare lo stato del mondo dal punto di vista economico sociale.

Dal punto di vista della valutazione, occorre sottolineare che il percorso è stato individuato dalla scuola quale 'contesto privilegiato' per lo sviluppo, il monitoraggio e la valutazione di competenza: si veda, pertanto, la sezione Valutazione, al fine di realizzare le procedure previste lungo tutto l'arco dell'attività.

Keywordsdatabase, indicatori statistici, densità, media
ClassePrima
Discipline Coinvolte(lab. tecnico-scientifico) matematica-tecnologia-geografia
CompetenzeLe sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri. Il possesso di un pensiero logico-scientifico gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano a spiegazioni univoche.
PFUAnalizza e interpreta rappresentazioni di dati per ricavarne misure di variabilità e prendere decisioni. Ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto al la matematica attraverso esperienze significative e ha capito come gli strumenti matematici appresi siano utili in molte situazioni per operare nella realtà. Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri. Il possesso di un pensiero logico-scientifico gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano a spiegazioni univoche. Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo. Utilizza opportunamente carte geografiche, fotografie attuali e d’epoca, immagini da telerilevamento, elaborazioni digitali, grafici, dati statistici, sistemi informativi geografici per comunicare efficacemente informazioni spaziali. Osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani, nello spazio e nel tempo e valuta gli effetti di azioni dell’uomo sui sistemi territoriali alle diverse scale geografiche.
Durata22 moduli
NoteL'introduzione all'uso del foglio di calcolo nelle sue operazioni di base (denominazione celle, inserimento righe, colonne, ordinamento di dati secondo un criterio assegnato) è svolta in maniera preliminare e propedeutica all'interno di alcune ore del laboratorio previsto per il primo quadrimestre.
Bibliografia

Chiappini G., Delfino M., Gibelli C., Lombardo M., Urgeghe S., Villani P. (2014). Tecnologia e innovazione didattica. Storia trentennale di un percorso didattico di geografia quantitativa. TD - Tecnologie Didattiche, 22 (1), pp. 21-30 [link alla rivista]

Questa unità didattica contiene 9 fasi

ordine titolo attività obbiettivi materiali
1 Che cos'è la geografia quantitativa? Si introduce l'argomento con un brainstorming: Cosa pensate che sia la Geografia quantitativa (GQ)? Perché queste ore prevedono la compresenza dell’insegn [...] Introdurre il senso dell'analisi quantitativa nello studio dei fenomeni geografici.  [...]
2 Riflessione sui criteri di ordinamento. Viene fornita ad ogni studente una tabella vuota in cui inserire i nomi di tutti gli stati europei e le rispettive capitali: occorre però decidere quale ordine adottare (al [...] Consolidare le conoscenze apprese nell'Unita d'apprendimento sulle capitali europee. Raggruppare i Paesi europei in base a diverse classificazioni dei dati  [...]
3 Dai dati alle carte tematiche L'attività viene svolta al computer: gli studenti sono suddivisi in coppie di lavoro, ciascuna delle quali ha a disposizione un pc. Viene fornito un foglio di calcol [...] Saper leggere dati demografici descrittivi della realtà europea Raggruppare i paesi europei in base a diverse classificazioni dei dati Saper ordinare dati con il fog [...]
4 Dalla popolazione alla densità di popolazione Si parte dal confronto tra le carte prodotte nella fase precedente e le situazioni rappresentate (ad. es, stati con uguale estensione e diversa popolazione), per far scaturire la  [...] Rappresentare la densità di popolazione attraverso formula e disegni. Imparare a interpretare le informazioni presenti nei dati e a collegarle con la realtà  [...]
5 Riflessioni sulla densità di popolazione Si riprende il compito assegnato la lezione precedente verificando che il concetto di densità di popolazione sia stato acquisito e lo si elabora al pc, calcolandolo per tut [...] Rappresentare la densità di popolazione attraverso formula e disegni. Imparare a interpretare le informazioni presenti nei dati e a collegarle con la realtà U [...]
6 La distribuzione della popolazione tra dato medio e realtà Si osserva e si analizza l'immagine 'il mondo di notte' e si conduce un dibattito da cui emerga: la maggiore complessità delle situazioni quando dall'Eur [...] Utilizzare strumenti tradizionali (carte, grafici, dati statistici, immagini, ecc.) e innovativi (telerilevamento e cartografia computerizzata) per comprendere e comunicare fat [...]
7 La struttura demografica delle diverse aree del mondo Si forniscono ulteriori dati sulla struttura demografica di diverse aree del mondo, ovvero la popolazione divisa per sesso e classe di età e si richiede di produrre una rap [...] Imparare a costruire semplici diagrammi (diagrammi a barre, areogrammi, ideogrammi) e calcolare le percentuali Imparare a interpretare le informazioni presenti nei dati e a c [...]
8 Tentativi di interpretazione della struttura demografica nelle diverse aree del mondo A partire dalle piramidi d'età costruite nella fase precedente, si cerca di interpretare le peculiarità e le differenze di ciascuna area: in una attività  [...] Analizzare in termini di spazio le interrelazioni tra fatti e fenomeni demografici, sociali ed economici di portata nazionale, europea e mondiale. Utilizzare modelli interpre [...]
9 Valutazione Il percorso è stato individuato dalla scuola quale contesto privilegiato per lo sviluppo, il monitoraggio e la valutazione di competenza. Pertanto, in relazione al profilo [...] Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità delle analisi q [...]